Un martello in una mano e un coltello, ma molto più simile ad una sorta di mannaia, nell’altra. Brandendo queste armi una 28enne straniera ha iniziato a dare in escandescenze minacciando i vicini di condominio.
Attacco di violenza
La miccia dell’ira si è accesa giovedì pomeriggio quando la donna, originaria del Mozambico, ha iniziato a minacciare con quelle armi chiunque passasse nel cortile interno dell’edificio, scatenando la paura dei vicini che hanno subito lanciato l’allarme alla Polizia, intervenuta sul posto con una Volante dell’Ufficio prevenzione generale della Questura.
La denuncia
Quando gli agenti sono arrivati sul posto la donna aveva ancora in mano martello e coltello e non aveva alcuna intenzione di posarli. Con calma e professionalità, però, i poliziotti sono riusciti a calmarla almeno in parte e a farle abbassare quelle armi, subito recuperate e sequestrate. La giovane, al successivo controllo nella banca dati, è risultata in regola con il permesso di soggiorno. Per lei, a quel punto, è scattata la denuncia per i reati di violenza privata, minaccia aggravata e porto di strumenti atti ad offendere.
I motivi
Successivamente gli agenti hanno provato anche a capire il perché di quell’atteggiamento minaccioso nei confronti di tutti. Ne è emerso che episodi simili si erano verificati già in passato scaturiti da precedenti litigi, sembra, per le modalità di parcheggio delle auto negli spazi condominiali. La donna, in forte stato di agitazione, è stata accompagnata al Pronto Soccorso per accertamenti clinici.

Argomenti:

coltello

martello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *