Forlì. Minacce e aggressioni alla collega infermiera, condannato

Non si era rassegnato alla conclusione di quella relazione “clandestina” e aveva iniziato a tempestare la collega, sposata, di messaggi, minacce, pedinamenti, aggressioni fisiche e verbali. Un operatore sanitario di 43 anni, residente nel Riminese, è stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione, pena sospesa, subordinata ad un percorso riabilitativo, per atti persecutori.

L’articolo completo sul Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui