Forlì, Meluzzi: “Severi? Cercate altrove il colpevole dell’omicidio”

Lucido, non psicopatico, innocente. Questo in sintesi il profilo che Alessandro Meluzzi, psichiatra, personaggio televisivo, saggista e consulente in alcuni casi giudiziari ad alto impatto mediatico, ha tracciato di Daniele Severi, il 63enne in carcere con l’accusa di aver ucciso e decapitato il fratello Franco, ritrovato cadavere il 22 giugno scorso. Incaricato dagli avvocati difensori dell’uomo, Massimiliano Pompignoli e Maria Antonietta Corsetti, il noto personaggio anche televisivo ha incontrato Daniele Severi dalle 12.30 alle 14 all’interno della casa circondariale. Ci ha parlato, gli ha fatto domande, gli ha chiesto di sé e del fratello Franco, dei loro rapporti. Con lui c’erano anche i due legali (con i quali collabora anche Andrea Cintorino, pure lei presente all’incontro). Al termine Meluzzi ha riportato agli avvocati le sue impressioni sul detenuto. Ovviamente parziali, ma che danno l’idea anche dello stato d’animo di un uomo che da più di due mesi si trova in carcere con la pesante accusa di omicidio premeditato e occultamento di cadavere per la morte del fratello Franco Severi, 53 anni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui