Forlì, maxi controlli per il rispetto delle norme anti Covid

La Polizia di Stato ha svolto un servizio straordinario di controllo del territorio, nell’ambito delle direttive impartite dal Questore Lucio Aprile per prevenire e contrastare reati predatori e la criminalità in genere. Al servizio hanno preso parte diverse componenti delle forze di polizia, e per la Polizia di Stato hanno partecipato cinque pattuglie di cui tre del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, una della Sezione Polizia Stradale di Forlì e una dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, che ha diretto le operazioni. L’attività di prevenzione e repressione complessivamente svolta nell’intera giornata ha portato all’identificazione di 101 persone, 15 delle quali nell’ambito delle attività di verifica nei confronti dei soggetti sottoposti agli arresti domiciliari. I veicoli controllati sono stati 58. Eseguite due perquisizioni. Tre persone sono state denunciate alla magistratura. Contestate anche sette sanzioni amministrative, tre per la violazione alla normativa Covid e le altre per violazioni al codice della strada. Le persone denunciate sono due stranieri che hanno violato le legge sull’immigrazione, ed un forlivese trovato alla guida in stato di ebbrezza alcolica poco dopo le 20: a tradirlo è stata una bottiglia di birra che aveva a portata di mano lato guida, che ha portato ad un accertamento pari a 0,99 di tasso alcolico. Un’altra donna è stata invece sottoposta ad esami clinici per la ricerca di stupefacenti dopo che si è resa protagonista di un sinistro stradale e successiva fuga, con inseguimento da parte di un testimone e della Polizia di Stato. In questa circostanza era in compagnia di un uomo non convivente, perciò oltre alle violazioni connesse al comportamento alla guida sono stati entrambi sanzionati per l’inottemperanza alla normativa Covid. Altre violazione alle norme sulla circolazione stradale sono state accertate a carico di un ravennate che non ha osservato l’alt impartito da una pattuglia, dandosi alla fuga, e nei confronti di una forlivese che indispettita del controllo di una volante, al termine delle attività di verifica ha manifestato la sua insofferenza ripartendo ad alta velocità creando pericolo per la circolazione stradale; la violazione accertata comporta la decurtazione di 5 punti dalla patente oltre al pagamento della somma pari a 87 euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui