Forlì, lotta al Coronavirus: il Comune transenna le panchine

Forlì, lotta al Coronavirus: il Comune transenna le panchine

FORLI’. “Stiamo facendo ogni sforzo per tutelare al massimo la nostra comunità. Purtroppo c’è chi ancora non rispetta le norme dettate per evitare il più possibile la diffusione del Coronavirus e per questo siamo costretti a prendere misure drastiche e per certi versi curiose, ma necessarie”. Così, per evitare assembramenti o che qualcuno stazioni in piazza Saffi, come è accaduto in questi giorni, il Comune ha deciso di transennare le panchine attorno alla statua di Aurelio Saffi “proprio per non dare la possibilità ad alcuno di potersi sedere. Dopo le denunce di due stranieri arrivati da Pesaro beccati dalla nostra Polizia Locale, assembrati proprio in piazza, altre persone, ieri, approfittando della bella giornata di sole si sono trovate a sostare in centro nelle panchine – sottolinea il vicesindaco Daniele Mezzacapo -. Per combattere tutto questo abbiamo così posto delle transenne e del nastro attorno ad ogni panchina. Non avremmo mai voluto prendere decisioni simili, ma constatiamo che ancora alcune persone, per fortuna poche, non hanno rispetto di se stesse e degli altri. Per questo utilizzeremo la mano dura per evitare al massimo la trasmissione del virus nella nostra comunità. Di appelli a restare a casa ne abbiamo fatti tanti, ma per quei pochi irresponsabili che sembra che non li vogliano accogliere siamo obbligati ad usare tutte le nostre armi a disposizioni per il bene della popolazione che nella stragrande maggioranza sta facendo seri sacrifici restando in casa”.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *