Forlì, il Bar Roma resta chiuso. I biglietti dei clienti: “E ora dove trovo un caffè buono come il tuo?”

“Bianca, resisti”, oppure “Dove trovo adesso un caffè buono come il tuo?”. I “pizzini” lasciati sul gradino d’ingresso dell’esercizio di via Bonatti, 11, contenenti frasi di incoraggiamento dei clienti più fedeli, la dicono lunga sull’affetto dei forlivesi per il Bar Roma. Quella serranda abbassata da ormai tre mesi è fonte di preoccupazione per tanti, residenti e non: il timore è che stia per calare il sipario sul pubblico esercizio più longevo di Forlì. Dalla sua abitazione in pieno centro storico, Biancarosa Ciani ammette che quei bigliettini «fanno un bell’effetto, anche perché l’ultimo caffè servito ai clienti risale all’8 marzo e mi mancano molto quei visi e quelle battute di inizio giornata». «Il problema – spiega l’esercente – è che alla mia età non riesco più a sostenere un carico giornaliero che inizia alle 6 e finisce alle 8 di sera. L’ideale sarebbe ristrutturare e poi affittare a qualcuno che voglia rilanciare il locale, senza perdere la continuità di licenza».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui