Forlì, Livia Tellus: polemica sulle nomine in commissione

A stretto giro di boa Forlifarma e Forlì mobilità integrata, le due partecipate del Comune, avranno presto i loro presidenti, ruoli vacanti da un po’ di tempo a questa parte. E’ convocata, infatti, martedì l’assemblea generale di Livia Tellus, alla quale parteciperà l’assessore Vittorio Cicognani come delegato dell’Amministrazione, proprio per procedere con la nomina dei due nuovi amministratori. Il Municipio ha già presentato una rosa di nomi, tra i papabili per il ruolo di presidente di Forlifarma spicca quello di Luca Bartolini, coordinatore forlivese di Fratelli d’Italia. A sollevare la questione è il consigliere di Forlì e Co, Giorgio Calderoni: «Si tratta di una figura rappresentativa di una forza politica e ricopre una carica ben precisa. Non mi risulta che questo sia mai accaduto prima, ovvero che in passato ci sia stato un esponente politico a capo di una società municipalizzata». Ma non è tutto per il consigliere Calderoni che aggiunge: «Per il ruolo di vertice, sia di Forlifarma che di Forlì mobilità integrata, non sono previsti bandi per la selezione ma certamente servono profili qualificati. Non mi pare la scelta più azzeccata, se così dovesse essere, puntare su Bartolini, proprio lui, infatti, è stato al centro dell’inchiesta “spese pazze” in Regione».

(L’articolo completo sul Corriere Romagna oggi in edicola)

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui