FORLì. Primo maggio di tensione a Forlì dove nella serata la Polizia è intervenuta per sedare una accesa lite tra i residenti di un condominio popolare e due sorelle di 18 e 24 anni che stavano facendo sgambare i loro cani negli spazi attigui alla palazzina. Un confronto finito con tre persone all’ospedale con lesioni guaribili in 25, 8 e 6 giorni di prognosi.

Stando a quanto ricostruito alcuni condomini, affacciandosi alla finestra, avrebbero richiamato le giovani a mantenere lontani i loro cani, e comunque a corredarli di guinzaglio o museruola, tenuto conto che negli stessi spazi stavano giocando i loro figli di piccola età. Da parte loro, pare che le ragazze non intendessero andarsene e che senza aderire alla richiesta abbiano risposto che i cani erano innocui, incolpando i bambini di essere molesti con gli animali. La madre dei bambini, una 32enne, sarebbe così scesa in cortile per ribadire la volontà che i cani venissero allontanati o meglio custoditi, ma in quel frangente sarebbe scaturita la discussione a seguito della quale le contendenti sono anche passate alle vie di fatto, colpendosi reciprocamente.

Quando la pattuglia è giunta sul posto ormai la rissa era terminata ma ancora le persone avevano visibili i segni dei colpi ricevuti, tanto che gli agenti le hanno invitate a recarsi al Pronto soccorso, ove è stato accertato che la madre dei bambini aveva riportato la frattura di un dito della mano, mentre le sorelle avevano rimediato lesioni più lievi per diverse contusioni e traumi minori.

L’episodio è in corso di ricostruzione anche attraverso l’acquisizione di testimonianze, al fine di qualificare la sussistenza dell’ipotesi di reato di rissa aggravata, cui dovrebbero rispondere tutti i partecipanti alla lite. Sono al vaglio le sanzioni amministrative previste dai regolamenti comunali in ordine alla mancata custodia degli animali secondo i criteri previsti.

Argomenti:

cani

Forlì

lite

mamma

ospedale

sorelle

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *