Forlì, licenziato lavoratore edile: Ugl ricorre alle vie legali

Il licenziamento di un lavoratore del settore edile a Forlì ha provocato la reazione del sindacato Ugl, che in una nota annuncia di volere ricorrere alle vie legali in sua tutela: “È una vicenda assurda – si legge nella nota – che ci lascia senza parole. Ma già ci siamo attivati per far prevalere i diritti del lavoratore, a nostro parere ingiustamente licenziato dopo 15 anni di lavoro svolto a regola d’arte e senza mai subire una contestazione disciplinare. Lasciato a casa dal 1° giugno, forse perché aveva esibito un certificato che attestava alcune limitazioni nei carichi di lavoro. Abbiamo subito impugnato il licenziamento, – continua il segretario Filippo Lo Giudice – a nostro avviso discriminatorio, di un nostro iscritto e abbiamo affidato il caso ad uno dei legali di fiducia dell’Ugl per far emergere l’assoluta insussistenza dei motivi del licenziamento, con la ditta che ne dovrà rispondere nelle sedi opportune”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui