FORLI’. Nell’ambito degli interventi di manutenzione straordinaria del reticolo di canali della pianura forlivese per l’anno 2020, il Consorzio di bonifica della Romagna ha progettato e finanziato il risezionamento del Rio Bolzanino, in località Villanova in Comune di Forlì. Corso d’acqua naturale, con ampio bacino prevalentemente collinare che si estende fino al crinale di Monte Poggiolo-Converselle, il Rio è soggetto a rapidi aumenti di portata ed innalzamenti dei livelli di acqua durante le piogge brevi e intense che ormai da anni caratterizzano gli eventi climatici in Romagna. Durante questi eventi il rischio di esondazione del Rio Bolzanino, soprattutto nel tratto più a valle dove si riducono le pendenze e le velocità di deflusso, sono reali. Questo perché i terreni del bacino idrografico del Rio sono estremamente ripidi e acclivi e quindi i tempi con cui l’acqua meteorica raggiunge il letto del Rio sono molto brevi (tecnicamente il fenomeno si definisce “tempo di corrivazione ridotto”). Per migliorare le condizioni di deflusso delle acque meteoriche, il Consorzio di bonifica della Romagna ha finanziato, con fondi propri, l’allargamento del Rio nel tratto di pianura, soggetto alle maggiori portate, in particolare del tratto compreso tra la Vie Emilia e la via Bassetta. L’intervento prevede l’approfondimento dell’alveo, l’allargamento delle sezioni, conferendo una pendenza più dolce alle scarpate per una loro maggiore stabilità, e il rialzo, con il terreno di scavo, dei cigli di sponda nei punti più bassi, ove si verificarono tracimazioni nel corso dell’evento alluvionale del 2015. I lavori sono iniziati nel mese di luglio e si prevede di ultimarli prima di Ferragosto.

Argomenti:

Consorzio di bonifica

Forlì

Rio Bolzanino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *