Forlì, la scuola Suore Francescane: “Bambini, venite in bici”

È partito il 21 marzo e andrà avanti fino a giugno il progetto “A scuola in bici”: un programma di sensibilizzazione verso la mobilità sostenibile che vede coinvolti il polo d’infanzia delle Suore Francescane di Forlì in collaborazione con Fiab, Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. L’iniziativa promuove il “Bike to School” come possibilità quotidiana e ordinaria per raggiungere la scuola. Le famiglie degli iscritti, se utilizzeranno le due ruote per recarsi a portare o a ritirare i propri figli, potranno accumulare “punti virtuosi”, che gli stessi bambini segneranno su un’apposita cartellina personale. A fine progetto verrà premiato chi almeno 12 volte al mese avrà utilizzato il mezzo di trasporto più sostenibile e spassoso che ci sia: la bicicletta.

In tutto questo l’équipe educativa si avvale della collaborazione di Fiab e di “Zanetti cicli”, esperti del settore, per organizzare momenti formativi in cui scoprire di più su ciò che ruota attorno a questa possibilità di mobilità. È l’occasione per conoscere anche i fondamentali dell’educazione stradale e gli aspetti più rilevanti, a livello di consapevolezza ecologica, dei benefici dell’utilizzo della bici. «Il progetto della scuola si inserisce perfettamente nella manifestazione “Tutti a scuola a piedi o in bici” promossa dalla Fiab – racconta Maura Ventimiglia, presidente Fiab Forlì -. Accompagnare i propri figli lasciando a casa l’auto è una buona abitudine che migliora l’ambiente e il benessere dei bambini che, dopo quel minimo di attività fisica quotidiana, si presenteranno in classe più svegli e con la mente più attiva».

Favorevole e positivo il riscontro da parte delle educatrici della scuola dell’infanzia delle Suore Francescane: «La mattina dell’inaugurazione è stata tutta di stupore e allegria con volontari eccezionali, che hanno pensato alla sicurezza e ai contenuti da veicolare – racconta la coordinatrice didattica Simona Savini -. Un avvio del progetto davvero efficace e avvincente. Attraverso la costanza con cui le famiglie aderiranno a questa iniziativa speriamo di lanciare un piccolo seme di sostenibilità e di incidere positivamente sullo stile di vita familiare di ciascuno. I bambini sono protagonisti della propria crescita: è gratificante raggiungere la propria scuola in bicicletta autonomamente. Vogliamo una città e una viabilità a misura di bambino, ecco il nostro desiderio più grande. Il Comune ha posizionato finalmente la rastrelliera per bici adulti e bimbi fuori dal cancello della scuola – aggiunge Savini – come interessamento al progetto per incentivare il corretto parcheggio delle biciclette».

Il Polo d’Infanzia Suore Francescane, aderente al Movimento del Laudato Sì, si impegna ad educare futuri cittadini e cittadine attenti e alla salvaguardia del Pianeta e alla qualità della propria esistenza: l’idea di crescere custodi del Creato è alla base del progetto educativo ed è la caratteristica con cui si intessono i percorsi didattici.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui