Forlì, l’occhio di 74 telecamere sulla città

Occhi aperti, e attenti, sulla città. Su tutta la città, entro fine anno. È l’obiettivo che il vicesindaco Daniele Mezzacapo si è posto sin dal giorno del suo insediamento in Comune nell’estate del 2019 e che, passo dopo, passo sta cercando di attuare attraverso l’installazione di nuovi… obiettivi. Quelli delle telecamere di videosorveglianza, in centro storico e lungo gli assi stradali nevralgici di Forlì che dovranno coadiuvare l’azione di Polizia locale, di Stato e Carabinieri. Il piano di attivazione di nuovi occhi elettronici, prosegue. Mezzacapo, assieme a Claudio Maltoni, direttore di Forlì Mobilità Integrata, ha fatto il punto. L’avanzamento più significativo è quello degli impianti “targa system” installati lungo gli assi viari. «Abbiamo già 64 telecamere funzionanti ed è stato completato nell’ultimo semestre il presidio di controllo in entrata e uscita dalla tangenziale e dal sistema di circonvallazione urbana – ha spiegato Maltoni -. Sono già stati appaltati gli ultimi 10 impianti e nell’arco di pochi mesi avremo altre videocamere che riprenderanno le due direzioni di marcia a Pievequinta sulla “Cervese”, in via Monda, a Coriano lungo via Mattei, in via Pandolfa e in via Rio Becca tra Cava e Villanova». Sistemi che servono anche a tracciare auto non in regola con la revisione o con l’assicurazione. Negli ultimi 10 giorni, infatti, la Polizia locale attraverso le telecamere è riuscita a scovare 10 vetture non assicurate e 26 prive di revisione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui