Forlì, l’Hotel Covid non serve più i pasti agli anziani

«Le difficoltà e i bisogni delle persone non vengono meno, nonostante il rallentare di un’emergenza sanitaria che, però, esiste ancora. Purtroppo non siamo più in grado di aiutare i forlivesi come abbiamo fatto da fine dicembre: siamo davvero addolorati, ma quella che abbiamo vissuto è stata un’esperienza straordinaria che resterà dentro per sempre». Sono queste le emozioni che si rincorrono come le onde del mare nella mente di Daniele Casadio quando informa che domani, con la fine di giugno, cesserà per l’Hotel Paradise Airport il servizio di produzione e consegna gratuita di pasti al domicilio di tanti anziani soli e in difficoltà economica che la struttura alberghiera di cui è proprietario ha voluto aiutare in un periodo nel quale la pandemia ha indubbiamente accresciuto il loro isolamento e il loro bisogno di sostegno. Un moto solidaristico tradottosi in ben 3.181 pasti cucinati in hotel dal 21 dicembre scorso e consegnati quotidianamente nelle case dai volontari della Croce Rossa di Forlì.


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui