Forlì, l’aereo tarda 7 ore: 250 euro di rimborso alla passeggera

Il volo Aeroitalia Lampedusa Forlì ha portato un ritardo di quasi sette ore, cambiando tutti i piani previsti in precedenza.

Anziché atterrare alle 15:55, come previsto, il volo è giunto all’aeroporto di Forlì solamente alle 22:43. Un ritardo di quasi sette ore per una cittadina forlivese, avvenuto il 28 agosto scorso, che ha portato non pochi disagi a lei e ad altri passeggeri del volo.

Sulla questione è intervenuto il Giudice di Pace di Agrigento, che, pochi giorni fa, ha condannato Aeroitalia al pagamento di 250 euro nei confronti della passeggera. Lo segnala ItaliaRimborso, che ha difeso la passeggera nel tutelare i suoi diritti. «Il Giudice di Pace di Agrigento – commentano da ItaliaRimborso ha applicato il Regolamento Comunitario 261/2004, che tutela i passeggeri aerei anche in casi di ritardo aereo. Oltre le tre ore di ritardo, infatti, i passeggeri possono richiedere la compensazione pecuniaria. Nella fattispecie non vi erano circostanze di sciopero o di condizioni meteo avverse».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui