L’ultimo volo del 4° festival “ImaginAction” per i videoclip decolla alle 21 dall’aeroporto di Forlì trasformato in un drive-in per un pubblico al volante.

La prima star della serata è J-Ax, carico, agguerrito, con “Una voglia assurda” uscita a fine quarantena, da raccontare: «L’industria della musica è fallita – canta – ma io ho un futuro perché ora so fare pizza margherita». A lui va il premio per il miglior videoclip italiano 2020 della Academy del Festival. Sul palco il rapper, cantautore, produttore discografico, ex leader degli Articolo 31, poi giudice di X-Factor, si confida in un incontro aperto sollecitato dal giornalista Paolo Giordano. Pronto a pretendere anche l’uso della mascherina protettiva: «Tu non mi puoi rivendicare il diritto di non metterti la mascherina – ha dichiarato al Corriere della Sera – perché io ti rivendico il diritto di non morire per colpa tua. Vivo a Milano, dove abbiamo pianto migliaia di morti, eppure la città è vuota: sono tutti in vacanza. Per questo dico che gli italiani sono dei bambini: preferiscono pensare che sia stato un brutto sogno e tornare alla vita di sempre».

Momento di gloria per la rock band forlivese dei Brando capitanata dall’attore Marcello Maietta, il cui videoclip “Come ti vorrei” è stato selezionato tra i finalisti dello “Young ImaginAction Award”, tra 1600 video invitati a considerare anche i luoghi della memoria. La band romagnola ha girato nell’ex ospedale psichiatrico di Imola, in corridoi e stanze intrise ancora di segni e ferite trascorse; in regia con Maietta l’attrice Sofia Alberghini.

Atteso Gigi D’Alessio, fra i nomi italiani più conosciuti, con più di 20 milioni di dischi venduti. Anche D’Alessio racconta al pubblico della sua vita d’artista. Verrà inoltre letto uno scritto di Andrea Bocelli sul festival, e mostrate immagini ritrovate di “Con te partirò”.

A conclusione un come eravamo; la proiezione del film musicale restaurato “Jolly Blu” basato su brani degli 883 di Max Pezzali, girato da Stefano Salvati nel 1998. L’estate, gli amici, ragazzi simpatici non proprio adoni in cerca di ragazze, e alcune “bellissime” (Alessia Merz, Sabrina Salerno, Natalia Estrada…) procaci e sorridenti. Poco impegno, spensieratezza, canzoni entrate nel cuore.

Argomenti:

Forlì

IMAGINACTION

musica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *