Forlì, incendio ed esplosione: capannone distrutto

FORLI’. Incendio ed esplosione, per fortuna senza feriti, ieri pomeriggio in via Serachieda, a Casemurate, ancora in territorio di Forlì. Sfortunato e incolpevole protagonista Giacomo Gherardelli, noto cantante definito il “re degli anni ‘60”. Le fiamme, infatti, si sono sviluppate in un capannone adiacente l’abitazione, solo annerita dal fumo, ma agibile. Per cause ancora al vaglio dei Vigili del Fuoco di Forlì, l’incendio si è sviluppato intorno alle 16, nel territorio al confine tra Forlì e Ravenna. Nel capannone c’erano due auto, biciclette, motorini e altri attrezzi, tutti andati completamente distrutti. Per fortuna nessuna persona è rimasta coinvolta o ferita da fiamme e fumo. Quando il popolare cantante si è accorto dell’incendio ha provato a togliere dal garage gli oggetti, riuscendo a farlo solo con un’auto, mentre le altre, avvolte dalle fiamme sono andate completamente distrutte.

Lo scoppio

All’interno anche un fuoristrada con una bombola del gas che è esplosa. Alcuni frammenti sono stati trovati a decine di metri di distanza. Sul posto, insieme ai Vigili del Fuoco, sono intervenuti anche i carabinieri. Una volta accertato che nessuna persona fosse rimasta coinvolta, i militari hanno sentito i lamenti di alcuni cani che si trovavano nel retro della casa. Gherardelli, infatti, è un appassionato di lupi cecoslovacchi: i quattro adulti, spaventati dal boato dell’esplosione, erano fuggiti, mentre all’interno della capanno erano rimasti alcuni cuccioli di appena un mese che stavano rischiando di morire soffocati. I militari li hanno presi e portati all’esterno. L’intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di limitare l’incendio, tanto che la casa è stata dichiarata agibile nonostante un po’ annerita dal fumo. Distrutto, invece, il capannone nel quale si trovano i mezzi e gli attrezzi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui