Forlì, imprenditore assolto dall’accusa di maltrattamenti

Assolto dall’accusa di maltrattamenti in famiglia e violazione degli obblighi di assistenza familiare. Un imprenditore forlivese 56enne è stato scagionato dal giudice Marco Mazzocco «perché il fatto non sussiste», mentre l’accusa aveva chiesto sei mesi di condanna. A presentare denuncia contro l’uomo, nel 2019, era stata l’ex moglie, dalla quale ora è regolarmente divorziato. La donna, di 52 anni, aveva raccontato di una serie di comportamenti da parte del consorte, con il quale aveva interrotto la relazione, che l’avevano portata a cambiare il proprio stile di vita e le abitudini quotidiane.

Al termine del processo il 56enne, difeso dagli avvocati Giovanni Principato e Andrea Romagnoli, è stato assolto dal giudice Mazzocco con la formula perché il fatto non sussiste.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui