Forlì, il torneo di Villa Carpena fa il pieno

Per una settimana gli amanti del tennis guardano a Forlì come una succursale del Roland Garros. Se il torneo del grande slam parigino viaggia verso le finali con i suoi campioni, al circolo di Villa Carpena va in scena un Atp 125 che è ritenuto in questo momento il secondo torneo per importanza al mondo in corso di svolgimento. Da lunedì sono scesi in campo molti dei giocatori usciti da Parigi ai primi turni e che hanno approfittato della relativa vicinanza con la Romagna per giocare sui campi rossi del circolo forlivese, che per l’occorrenza ha fatto le cose in grande, dopo i tornei challenger invernali. All’ultimo minuto anche la presenza della promessa azzurra Lorenzo Musetti, ha acceso ancora di più i riflettori su Villa Carpena. E il pubblico sta rispondendo alla grande con tribune spesso gremite.

Tanto pubblico

«Allestire questo torneo è stato impegnativo – dice la presidente Angela Bonoli – gli organizzatori sono riusciti a creare un evento. I risultati sono stati più che ottimi, siamo addirittura un po’ preoccupati per la gestione di tutta questa gente che sta arrivando, da Forlì, Cesena, Ravenna, ma anche da altre regioni. Ce la mettiamo tutta. Riusciamo a gestire 700 persone e siamo molto contenti del riscontro che ha avuto. Per Forlì è una grande vetrina da poter sfoggiare nel settore sportivo».

Il più atteso

Il buon livello del torneo sta attirando il grande pubblico. «Qui abbiamo una rosa di giocatori importanti – sottolinea la presidente Bonoli – Certo avere Musetti per noi è stato un colpo di fortuna perchè è stato l’iniziatore del torneo, ha vinto qui la prima edizione, è nel nostro cuore. Sono stati bravi gli organizzatori, perché non era scontato averlo qui».


Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui