Forlì, il teatro arriva via telefono

Un “famoso” giornale del 1972 scriveva che negli anni 2000 avremmo fatto di tutto con i telefoni. Aveva ragione, tanto che oggi è possibile anche ascoltare uno spettacolo teatrale al cellulare.

L’iniziativa è del Centro di Studi Trasversali su Teatro e Interculturalità (Dipartimento di Interpretazione e Traduzione del Campus universitario di Forlì) e l’associazione studentesca SSenzaLimiti. Si tratta di un cartellone di primavera di… “Teatro X telefono”. Tre gli appuntamenti che da aprile a giugno animeranno le linee telefoniche, trasformandole in un ideale palcoscenico condiviso.

Ogni mese, una “spetta-telefonata” correrà sul filo del ricevitore per portare il teatro fuori dal teatro e creare così altre stanze della mente. Tre appuntamenti, ognuno dedicato a un tema specifico, per salvare le parole, per ascoltare l’altro:

Il primo oggi, domenica 11 aprile: pr la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’autore. Come partecipare? Scegliete una data e prenotatevi online al form: https://forms.gle/mG6tvDQd9NYDPCCXA; poi scegliete la fascia oraria desiderata: la matinée (chiamate dalle 11 alle 12) o la soirée (chiamate dalle 20 alle 21). La spettatelefonata dura da 10 a 15 minuti; scegliete la lingua preferita. Ora non resta che aspettare la telefonata.

Info: ivonne.grimaldi2@unibo.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui