Forlì, il sospiro di sollievo dei commercianti:”E’ di nuovo Natale”

È Natale anche per il commercio. Dopo un 2020 decisamente difficile, governato da coprifuoco e restrizioni agli spostamenti, quello attuale sembra avere le sembianze di un “vero” Natale. Vero, perché «la gente in giro c’è, e compra», sostiene Giancarlo Corzani, direttore di Confesercenti. E si acquistano anche capi d’abbigliamento, uno dei settori che ha sofferto di più le conseguenze negative del Covid a causa della “mazzata” alle occasioni sociali e all’introduzione dello smart working, e che negli ultimi anni ha dovuto pagare lo scotto del commercio online e del fast fashion. «Se dicessimo che questi problemi sono acqua passata – afferma il presidente di Federmoda Roberto Vignatelli – diremmo una cosa non vera, e sarebbe bellissimo poterlo dire, ma non è così». «Quello che è vero, però, – riprende il presidente del comparto del fashion – è che dopo i mesi passati in lockdown con la tuta le persone hanno piacere di curare se stesse, anche vestendosi bene, con abiti di qualità». Oltre alla riscoperta del “plusvalore” dato da maglie e pantaloni che non provengono dagli affollatissimi scaffali delle grandi catene, le parole positive di Vignatelli sono ispirate anche dal ricordo del Natale di un anno fa.

«Era un deserto – ammette – con la gente quasi del tutto chiusa in casa, senza feste né occasioni, gli acquisti di indumenti e accessori erano crollati, come il commercio al dettaglio in generale».

Oggi invece, nonostante la curva dei contagi in crescita e il Covid che è tutt’altro che un ricordo, i commercianti sembrano riassaporare l’atmosfera di un vero Natale, quello di prima del Covid. «Ci sono buone aspettative – dice il presidente di Confesercenti Corzani – mancano ancora alcuni giorni, ma per il traffico che si osserva e il via vai di gente sembra proprio che gli investimenti e gli sforzi fatti dagli imprenditori e della città, che in questo momento “brilla”, stiano venendo ripagati».

I dettagli sul Corriere Romagna oggi in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui