Forlì, il rilancio del Mercato delle erbe

Procedono i piani di riqualificazione del Mercato delle Erbe. Da un lato prende forma con il progetto esecutivo l’intervento di forte impatto che consentirà di sostituire gli attuali banchi della porzione centrale dei locali Esedra con nuove strutture in legno. Dall’altro, il Comune, dopo la rimozione della tettoia e il restauro della storica facciata per un importo complessivo di 300 mila euro, intende procedere con la fornitura e la messa in posa di tende (circa 7 mila euro) che andranno a beneficio degli operatori del mercato che usufruiscono dei negozi e che si occupano anche di ristorazione e somministrazione. «Stiamo andando avanti con il progetto delle casette di legno – dice l’assessora al centro storico, Andrea Cintorino –. Tutto dovrebbe concretizzarsi nei primi mesi del 2022».

Delle vere e proprie “casette” in legno permetteranno di rinnovare e riqualificare il cuore dello storico mercato coperto. In altre parole, si tolgono i vecchi banchi con l’intento di creare uniformità e ordine andando a valorizzare i locali centrali dell’Esedra. Ogni operatore quindi manterrà la propria superficie anche se con nuovi arredi che incentivano sempre di più la passeggiata e gli acquisti al mercato coperto che, da metà ottobre, è dotato anche di nuovi carrelli per fare la spesa. Il Comune per questa operazione ha stanziato in totale 300 mila euro e ora sta appaltando, per un importo di quasi 7 mila euro, la fornitura e la messa in posa di tende che andranno a servire i locali della piazzetta principale del Mercato delle Erbe. Si continua quindi a perseguire la strada per il rilancio di questo angolo del cuore cittadino, iniziato qualche tempo fa con l’inaugurazione delle nuove pescherie nei locali dell’Esedra e più recentemente sono stati resi agibili gli spazi che oggi ospitano le attività di ortofrutta che, invece, si trovavano al centro della piazzetta. In serbo, però, ci sono altre novità per rilanciare quello che si appresta a diventare sempre di più il polo gastronomico della città. Infatti, si sta vagliando l’ipotesi di predisporre una nuova copertura. Si pensa ad una cupola di vetro che permetterebbe così di non nascondere più la bellezza di questo edificio e di proteggerlo coprendolo fino ai locali dell’Esedra.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui