Forlì, il mercato coperto si rifà il look. Pronto nel 2022

Con l’arrivo dell’anno nuovo, il Mercato delle erbe si rifà il look. In programma, infatti, c’è un intervento di forte impatto visivo che consentirà di sostituire gli attuali banchi, circa una ventina, collocati nella porzione centrale dei locali dell”Esedra”, con nuove strutture in legno bianco. Delle vere e proprie “casette” che permetteranno di rinnovare e riqualificare il cuore dello storico mercato coperto.

«Si tolgono i vecchi banchi con l’intento di creare uniformità e ordine, andando a valorizzare un’area di operatori che ci mettono la passione e produttori che propongono prodotti a chilometro zero e del territorio – afferma l’assessora al Centro storico Andrea Cintorino -. Non è l’unica novità, in questa ottica e per fare in modo che anche gli orari siano disciplinati nel migliore dei modi, dato che ci saranno anche aperture serali, arriverà presto un nuovo regolamento del mercato».

Il Comune per questa operazione ha stanziato in totale 300mila euro. Nella spesa sono inclusi il rifacimento dei servizi igienici e i dissuasori per i volatili (sarà rimossa l’attuale rete). «In più saranno installati sei ombrelloni e nuovi arredi che andranno a beneficio degli operatori del mercato che usufruiscono dei negozi a lato del mercato coperto. Proprio queste attività, di cui la braceria “BoVino” che inaugura proprio oggi, potranno dedicarsi alla somministrazione dei prodotti realizzate con materie prime di qualità e del territorio. Le nuove casette di legno manterranno le misure dei precedenti banchi, mentre arriveranno ex novo nella parte dei produttori. Ogni operatore quindi manterrà la propria superficie anche se con nuovi arredi che incentivano sempre di più la passeggiata e gli acquisti al mercato coperto dotato anche di nuovi carrelli per fare la spesa. L’avvio dei lavori è previsto all’inizio del 2022 per la durata di nove mesi ma le attività resteranno sempre aperte. In serbo, però, ci sono altre novità per rilanciare quello si appresta a diventare sempre di più il polo gastronomico della città.

«C’è la volontà, per ora un’idea in attesa del progetto definitivo e dei fondi, di realizzare una nuova copertura dello storico edificio – aggiunge Cintorino -. Si tratta di una grande cupola di vetro che sorgerà sopra l’Esedra, così potremmo ridare lustro al Mercato Coperto». Un’ipotesi, quella della cupola di vetro, già vagliata anche dalla precedente Amministrazione ma poi chiusa in un cassetto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui