Forlì, il corso di laurea di Medicina tra successi e novità

Il corso di laurea in Medicina e Chirurgia, fiore all’occhiello dell’Università a Forlì, si prepara a entrare nel terzo anno di vita e “trasferisce” le lezioni, solo per chi ha iniziato il percorso di studi nel 2020, dal Campus alla sala Pieratelli dell’ospedale “Morgagni Pierantoni”. «Il corso va bene, abbiamo avuto due anni pieni, con 95 posti occupati nel primo e secondo anno e ci aspettiamo che anche il terzo sia così. Avremo il concorso di ammissione il 3 settembre – commenta Franco Stella, coordinatore del Corso di Laurea Magistrale –. La peculiarità del terzo anno è il fatto che verrà svolto in un’aula dell’ospedale, la sala Pieratelli, una scelta legata anche al fatto che gli studenti di Medicina al terzo anno iniziano i tirocini e a frequentare i reparti. Stiamo allestendo, d’accordo con l’Ausl, l’aula in modo da sistemarla per gli studenti, per appoggiare materiale informatico, libri, blocchi per appunti. Sarà un’aula multimediale, collegata con l’esterno, cablata con le sale operatorie per vedere in diretta gli interventi. Dal secondo semestre gli studenti inizieranno a fare tirocinio di semeiotica medica, in particolare nel reparto del professor Paolo Muratori, direttore di Medicina interna».

Servizio sul Corriere in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui