Forlì. Il comitato progetta la rinascita dei Portici

La riqualificazione urbana della zona del centro commerciale I Portici passa dall’impegno del Comitato di quartiere Musicisti Grandi Italiani, che, con il patrocinio del Comune di Forlì e grazie anche ad associazioni del terzo settore, ha scelto di organizzare eventi, come quelli in programma per il 21 e 28 giugno e per il 5 luglio. Una decisione che nasce per contrastare la forte stigmatizzazione della zona, descritta come pericolosa, degradata e con attività di microcriminalità. I residenti insieme ad altri cittadini si sono mobilitati da tempo in maniera sinergica per cambiare l’immagine con la quale la zona si presenta al resto della città. Nella zona dei Portici risiede una popolazione di circa 7.262 abitanti, di cui un 15,05% stranieri, un 14% di età compresa tra 0-14 anni e un 18% di over 65. Dopo un percorso di osservazione, ascolto e scambio tra esperti, artisti e abitanti per co-progettare e costruire micro interventi di rigenerazione urbana sono emersi 8 bisogni prioritari: animazione e aggregazione sociale; luoghi per la cultura; tecnologia; campi sportivi e giochi; verde urbano e pulizia; percorsi sicuri e/o di mobilità sostenibile; segnaletica; attività commerciali. Il bisogno di incontro, socializzazione e aggregazione emergono in maniera preponderante.

Il Comitato di quartiere pensa di concentrarsi su attività per il tempo libero legate alle famiglie ma anche iniziative volte ad aumentare la vitalità e sicurezza allo stesso tempo. Sono stati prefissati degli obiettivi validi per una giusta riqualificazione. Si tratta di sviluppare momenti di confronto di idee ed esperienze, per una crescita personale, e favorire la convivialità in un contesto fisico più ampio. Altri punti fondamentali riguardano la risoluzione dei problemi non più in modo individuale ma collettivo, la promozione di attività dedicate ad affrontare temi di interesse pubblico e l’avvicinamento dei bambini al mondo della lettura e della musica. Si cerca quindi di rompere con il passato e di intervenire in maniera continuativa sull’intero quartiere. Le tre serate “seduti sulle scalinate ad ascoltare musica”, con inizio alle 21 e interamente gratuite, sono organizzate in modo tale da costruire e condividere esperienze ed emozioni insieme a tutti coloro che desidereranno partecipare: martedì 21 Trio Iftode e Zelli, il 28 giugno The same old shoes, il 5 luglio dj set Mattia Pizzy.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui