È stata posta all’attenzione dell’Assemblea legislativa regionale la vicenda della perdita di 800 dosi di vaccino anti Covid Moderna all’ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì. Il consigliere della Lega Massimiliano Pompignoli ha chiesto “verifiche puntuali e un’indagine accurata”. Pompignoli ha interrogato l’assessore regionale alla sanità, Raffaele Donini, per sapere se “sia stata ipotizza un’eventuale dolosità del gesto, se l’Ausl di Romagna abbia relazionato sull’accaduto e individuato i responsabili, quanti vaccini verranno consegnati nei prossimi giorni all’ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì e se sia stata accertata la piena funzionalità dei congelatori in dotazione al nosocomio forlivese”. “È un fatto che mi ha destato sconcerto – ha rimarcato Donini – A oggi noi come Regione possiamo solo rimetterci alle indagini dell’Ausl dal lato amministrativo, e a quelle dei Nas e dei Carabinieri di Forlì dal lato penale. Su entrambi i procedimenti manterremo una costante attenzione e conseguentemente aggiorneremo consiglieri e cittadini. Una volta individuate le responsabilità si dovrà procedere velocemente con le azioni disciplinari. Non sembra, comunque, esserci un’origine dolosa sulla vicenda. L’errore umano e il malfunzionamento tecnologico saranno oggetto di ulteriori approfondimenti”.

Argomenti:

covid

donini

Forlì

Moderna

Pompignoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *