Forlì, i progetti per palazzo Albertini

Parte l’affidamento del secondo stralcio di lavori previsto per il recupero di palazzo Albertini in piazza Saffi. Da sempre nella memoria storica dei forlivesi, questo edificio ha di frequente ospitato rassegne e mostre, oltre all’esposizione dei presepi. Con il restauro si candida a diventare il secondo punto di interesse della città, dopo il museo San Domenico. «Sul futuro di questo storico palazzo abbiamo già un’idea – afferma l’assessore alla cultura Valerio Melandri –. L’intera partita rientra nel piano più ampio che riguarda il grande progetto museale. Dobbiamo essere in grado di creare un sistema di accoglienza che muova i visitatori delle mostre del San Domenico, in media 250mila all’anno, verso piazza Saffi. E’ qui che entra in gioco anche palazzo Albertini». Eseguito il primo stralcio di lavori, ora il cantiere procede per il recupero finale dell’edificio. «Si tratta di un intervento di circa un milione e mezzo di euro – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Vittorio Cicognani – ed è anche uno dei progetti ereditati dalla precedente Amministrazione, non volevamo lasciarlo a metà». «Al piano terra, dopo adeguati lavori, sarà collocata una sala polivalente capace di ospitare piccole mostre, conferenze o rassegne – illustra Melandri –. Poi si sale, lì ci sarà il pezzo forte. Vogliamo creare una mostra-museo in cui collocare i migliori “pezzi” della città di Forlì».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui