Forlì, i premi Panathlon nella festa dello sport cittadino

Una vera e propria festa dello sport forlivese. Così potrebbe essere definita la bella serata, dedicata alla consegna dei premi Panathlon e organizzata – come da tradizione ormai consolidata – dal Club omonimo, che è andata in scena giovedì 24 presso il Circolo Aurora in corso Garibaldi. Marilena Rosetti, presidente del Panathlon Club Forlì, ha dato il via alle premiazioni degli sportivi forlivesi che si sono distinti particolarmente nel corso dell’annata corrente. La prima a salire sul palco è stata Letizia Biserni (classe 2005), medaglia d’argento al campionato italiano di Taekwondo. Successivamente, a ricevere l’importante riconoscimento è stata Sofia Gori, giovanissima campionessa di tiro a volo, attualmente azzurra juniores, che nel 2022 ha conquistato 4 ori, 2 argenti e 2 bronzi.

È stato poi assegnato un riconoscimento alla società di softball Poderi dal Nespoli, per l’attività giovanile under 12 e under 13 (le giovanissime atlete sono state impegnate in Usa nelle World Series) e under 15. Un premio individuale è stato invece conferito a Virginia Mambelli, che ha giocato e vinto il campionato europeo di softball ed è stata impegnata nella Coppa dei Campioni Under 22.

Si è poi passati alla scherma, con la premiazione del campione under 17 cadetti Leonardo Cortini (che vanta anche un argento nei campionato del Mediterraneo e due ori a squadre) e di Giacomo Paolini, campione italiano under 23 nel 2020 e medaglia di bronzo, nel luglio di quest’anno, ai campionati italiani.

Il giovane tennista Lorenzo Angelini (cresciuto nel circolo di Villa Carpena) si è assicurato l’ambito riconoscimento del Panathlon riuscendo a ottenere in questa stagione ben 5 vittorie in tornei individuali internazionali; inoltre, gli è stato tributato dalla Federazione internazionale un riconoscimento per il fair play dimostrato nel torneo del Roland Garros di Parigi.

Per la ginnastica artistica è stato premiato Roberto Marzocchi, accompagnato dal presidente della Forti e Liberi Cesare Marchetti, in virtù degli ottimi risultati ottenuti nei recenti campionati italiani.

Non poteva certo mancare tra i premiati l’atleta della Libertas Atletica (società a sua volta premiata per gli importanti successi e i numerosi primati ottenuti dal 2016, anno della sua fondazione) Luca Marsicovetere, 17 anni, che si è laureato in questa stagione campione italiano dei 400 metri piani, ed ha poi ottenuto il titolo europeo nella staffetta.

È stato poi premiato Giorgio Biserni, campione italiano 2022 nella specialità scrambler nonché ideatore della famosa Mototagliatella, raduno capace di raccogliere diecimila partecipanti.

Ha chiuso la serata Marco Lijoi, 35 anni, pioniere del nuoto paralimpico, che ha raccolto tre medaglie d’argento in altrettante gare internazionali nella corrente stagione ed ha infine conquistato il titolo di campione italiano.

Il messaggio che il Panathlon fa proprio è quello di considerare lo sport come collettore di amicizia, sensibilità e divertimento, in grado di unire abbattendo le differenze.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui