Forlì. Giulia, 20 anni la più votata nel quartiere Spazzoli

È la più giovane tra i nuovi eletti. Giulia Di Maria, 20 anni, è stata la più votata nel quartiere Spazzoli-Campo di Marte-Benefattori avendo incassato ben 103 preferenze. La studentessa universitaria ha battuto Antonio Fantini, il secondo candidato più votato con 87 consensi. «Frequentando Scienze politiche delle relazioni internazionali a Parma, candidarmi per il comitato di quartiere mi sembrava il modo migliore per cominciare a mettere a frutto i miei studi – racconta la ragazza –. Questa esperienza segna l’inizio di un percorso che, spero, un giorno mi condurrà a realizzare il mio sogno: mi piacerebbe intraprendere una carriera politica. Non solo, come presidente vorrei dare voce ai miei pensieri, non è una cosa scontata e vorrei farlo nel quartiere dove vivo». Si è avvicinata al comitato di quartiere grazie all’ex presidente, Antonio Fantini. «In questi ultimi anni l’ho conosciuto e così ho iniziato ad esplorare questo mondo – prosegue Giulia Di Maria –. Negli ultimi mesi ho fatto volantinaggio, accompagnata da mia mamma, per il quartiere e così mi sono fatta conoscere ma non mi sarei mai aspettata di ricevere così tante preferenze».
È una giovane studentessa, ma è anche una delle tante donne elette all’interno dei comitati di quartiere. Una delle novità emerse da queste consultazioni. «Credo sia bellissimo – dice la nuova presidentessa –. Non credo sia dipeso solo dalla possibilità di eleggere un candidato e una candidata, negli ultimi anni c’è stato un cambiamento di pensiero e le persone sono più aperte». Ormai l’esito delle elezioni è arrivato e Giulia Di Maria pensa alle priorità. «Sono diverse le problematiche da risolvere, specialmente quelle legate alle strade. Mi piacciono gli animali e un’idea potrebbe essere quella di creare uno sgambatoio per i cani, ho notato che molti residenti hanno un amico a quattro zampe e si incontrano più o meno sempre nelle stesse aree. Al di là di tutto, però, penso che siano le persone a formare una comunità e per fare in modo che le cose migliorino ci vuole il contributo di tutti».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui