Forlì, giovedì inaugura il nuovo centro di accoglienza per i profughi ucraini

Domani, giovedi 16 giugno alle 11.30, sarà inaugurato il nuovo Centro per l’accoglienza delle persone ucraine presso il Monastero del Corpus Domini in convenzione con la Prefettura di Forlì.

Dopo il saluto del vescovo Livio Corazza e delle autorità presenti, prefetto e sindaco, si svolgerà il taglio del nastro e si potrà visitare il Monastero del Corpus Domini che le sorelle clarisse hanno messo a disposizione della Diocesi per il servizio d’accoglienza delle persone ucraine.

L”a Caritas di Forlì-Bertinoro – si legge in una nota – è impegnata nell’emergenza Ucraina con un piano diocesano suddiviso in quattro macro-aree d’intervento: 1. Aiuti umanitari, 2. Accoglienza nel territorio, 3. Percorsi d’inclusione, 4. Fondo di solidarietà emergenziale, e desidera ringraziare le molte persone che stanno aiutando a sostenere l’emergenza in corso e che si sono adoperate con competenza e generosità per l’attivazione del Centro di accoglienza, che conterà fino a 25 posti, con gesti di profonda solidarietà e prossimità. La gestione della struttura d’accoglienza sarà affidata alla Fondazione Buon Pastore – Caritas Forlì, che già sul territorio cittadino promuove due centri di prima accoglienza, con relativi centri di ascolto delle povertà, la Mensa, l’Emporio della Solidarietà, l’Ambulatorio Caritas e numerose accoglienze diffuse. Un particolare ringraziamento alle sorelle clarisse per la testimonianza concreta con cui hanno messo a disposizione il Monastero del Corpus Domini e tutte le persone che in questo tempo di preparazione dell’accoglienza hanno contribuito gratuitamente con il loro impegno e le loro competenze”.

Per segnalazioni e richieste di accoglienza si potrà contattare la Segreteria Caritas allo 0543.30299 oppure tramite email corpusdomini@caritas-forli.it

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui