Forlì, giovedì il Bob Dylan Day con i Blind Boy Gunn al Jump Cafè

Torna con la sua terza edizione il “Bob Dylan Day” forlivese, creato e diretto da Samuele Conficoni con la collaborazione di Michele Minisci di Naima Foundation, che si terrà giovedì 27 maggio alle 18.30 presso il Jump Cafè di Piazza Morgagni. Uno dei primi segnali di ripresa dell’attività musicale live nella nostra città, condito di buone speranze e di forti propositi… per lo spirito e per la mente. Dopo il forzato stop dello scorso anno, ritorna, dunque, uno degli eventi musicali più interessanti della città romagnola. Quest’anno si è celebrato in tutto il mondo l’80º compleanno del Premio Nobel  per la Letteratura 2016 e il 55º anniversario di una delle sue tournée più leggendarie, quella del 1966. L’ingresso è libero, la prenotazione caldamente consigliata (340 5601319).

E non si poteva non celebrare questo 80º compleanno del menestrello di Duluth, a maggior ragione dopo il regalo magnifico che ha confezionato al mondo intero quasi un anno fa, pubblicando il capolavoro “Rough and Rowdy Ways”, suo trentanovesimo album in studio.

Suonano i Blind Boy Gunn

Il festival, che nelle scorse edizioni ha ospitato nomi importantissimi, come il Professor

Alessandro Carrera, uno dei più importanti studiosi di Bob Dylan a livello mondiale, il

Professor Francesco Giardinazzo e il ricercatore indipendente Stefano Cicu, vedrà esibirsi

quest’anno l’eccezionale band “Blind Boy Gunn”, che rivisiterà le setlist del leggendario Tour1966 di Dylan. Samuele Conficoni e Michele Minisci leggeranno anche passi tratti da

canzoni, poesie e prose del Premio Nobel. L’unico protagonista della serata, però, sarà Bob Dylan, la cui arte immortale e la cui centralità nel panorama culturale mondiale saranno tributate e approfondite degnamente e appassionatamente.  Anche se lui ” Non è qui”! Parafrasando il titolo di un famoso film a lui dedicato…

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui