Forlì, giornata mondiale del donatore di sangue: le iniziative del 14 giugno

In occasione della Giornata mondiale del donatore di sangue, la ricorrenza indetta dall’Organizzazione mondiale della sanità che ricorre il 14 giugno di ogni anno, l’Avis comunale di Forlì ringrazierà la città e i donatori con un’iniziativa speciale.

Sono infatti in programma “due momenti di incontro, uno mattutino e uno pomeridiano, ispirati all’arte e alla bellezza del paesaggio naturale”, e verrà anche ricordato “il dottor Ugo De Castro, che diede inizio alle prime attività trasfusionali a Forlì”. Martedì mattina 14 giugno, dunque, la Casa del Donatore di via Giacomo della Torre 7 “aprirà le porte per presentare alla cittadinanza il restauro dell’atrio della palazzina con l’opera del pittore Maceo Casadei e il riposizionamento della statua ‘L’Urlo’ di Gino Del Zozzo”. La cerimonia avrà inizio alle 9.30 con lo scoprimento della tabella stradale in via Ugo de Castro, e proseguirà alle 10.15 nella sede Avis di via della Torre, alla presenza del sindaco Gian Luca Zattini e del presidente dell’Avis comunale di Forlì, Roberto Malaguti. Nel pomeriggio, invece, la Giornata del Donatore proseguirà con “un altro ‘regalo’ alla città: la visita guidata del giardino del Ceas ‘La Cocla’, un’oasi naturale al centro della città, in via Andrelini 59, curata dalle Guardie ecologiche volontarie”. La visita inizierà alle 17 e terminerà alle 18.30. I posti sono limitati, perciò è obbligatoria la prenotazione telefonica al numero 0543-20013, dalle 8.30 alle 13

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui