Forlì, Foro Boario: quasi pronta l’area del parco giochi

Manca pochissimo all’inaugurazione del nuovo parco del Foro Boario, anche se già parzialmente fruibile da tempo. Il taglio del nastro è previsto nel mese di gennaio 2022 mentre per vedere completata l’azione di riqualificazione dell’intera area bisognerà aspettare l’inizio del 2023. «All’interno del parco – spiega l’assessora al centro storico e alla partecipazione, Andrea Cintorino -, proprio nei prossimi giorni si provvederà alla messa in posa della pavimentazione e si proseguirà con l’allestimento di una grande area giochi di 11 metri in cui sorgerà una struttura composta da torrette e scivoli. Non mancheranno le altalene, giochi a molla, uno spazio per il salto in lungo e persino il gioco “campana”». In questo caso l’importo dei lavori è di circa 40 mila euro, più consistente invece l’intervento di riqualificazione e restauro dell’ex mercato del bestiame: un luogo storico per i forlivesi.

Proprio questa parte di lavori dovrebbe essere completata ad inizio del 2023 per un costo complessivo di quasi 1 milione di euro. «E’ previsto il restauro e il consolidamento delle tettoie in ghisa, attualmente scoperte – prosegue l’assessora -. L’intento è quello di creare anche spazi da poter utilizzare per iniziative culturali e conviviali, oltre ad uno polifunzionale. Saranno collocati anche due o tre cubi di vetro per ospitare attività laboratoriali per bambini o per gli anziani, i quali si potranno riunire anche in caso di maltempo essendo al coperto Insomma, pur mantenendo la sua storicità, il Foro Boario avrà un nuovo volto».

Una zona per eventi e concerti dotata anche di palco e apposite sedute, uno spazio per fiere e manifestazioni, un’area giochi e un paio di laboratori multifunzionali che potranno essere utilizzati da cittadini di tutte le età e da associazioni, una sala polifunzionale per ospitare riunioni o assemblee. Questi i punti principali del progetto attraverso il quale l’amministrazione comunale intende procedere per riqualificare l’intero complesso. Per vedere rinascere completamente questa porzione di città alle porte del centro storico, però, bisognerà attendere ancora un anno. «Il Foro Boario ha una valenza storica non indifferente per Forlì – conclude Cintorino -. Non solo, è importante riqualificare la zona anche per lo stesso quartiere, che negli anni si è fatto promotore di questa richiesta, e che potrà finalmente usufruire di un’area del tutto rinnovata e restaurata. L’intento, inoltre, è quello di riconsegnare ai forlivesi e alla cittadinanza tutta uno spazio che è stato inutilizzato per troppo tempo e che a lungo è stato solo un cantiere».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui