Forlì. Forno crematorio per animali, Coriano chiede un confronto

“Il Comitato di Quartiere Pianta Ospedaletto Coriano ha appreso con stupore, dalle notizie apparse sulla stampa, che nel consiglio comunale di domani verrà discussa e votata una delibera per la costruzione di un forno crematorio per animali d’affezione nell’area compresa tra Coriano e Villa Selva. Riteniamo un fatto grave che ai quartieri interessati da questa variante urbanistica, presentata in tempi record dall’amministrazione, non sia stata data l’opportunità di poter intervenire nel merito ed esprimere un parere ed eventuali proposte alternative”. 

“Il forno crematorio – prosegue il Comitato di Quartiere – seppur non paragonabile in nessun modo per emissioni ad un inceneritore, sarebbe un ulteriore camino nella zona nord di Forlì che andrebbe a deturpare ulteriormente un territorio già fortemente compromesso. Se, come rassicurano gli amministratori, questo progetto fosse ad impatto praticamente nullo, i cittadini devono aver modo di capirlo attraverso una corretta informazione che non vi è stata. Secondo l’anagrafe canina su 1006 cani deceduti nel 2020 nel comune, solamente 3 sono stati cremati in centri specializzati fuori Forlì. Sulla base di questi numeri è difficile sostenere che questa sia per la città una priorità tale da richiedere una delibera lampo senza permettere un giusto confronto con la cittadinanza.  Auspichiamo quindi che le forze politiche che compongono il consiglio comunale accolgano il nostro appello – conclude il Comitato – e chiedano di portare avanti una discussione seria sul tema della programmazione territoriale, prendendosi il tempo necessario a coinvolgere tutte le parti e rimandando quindi il voto di domani, in modo da pervenire ad una soluzione partecipata anziché calata dall’alto all’insaputa di tutti”. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui