Forlì, Ferrara va avanti per portare Medicina

Forlì, Ferrara va avanti per portare Medicina
Il rettore dell'Università di Ferrara, Giorgio Zauli

“Sarà il Ministero a decidere se la nostra proposta di aprire a Forlì una sede distaccata della nostra Facoltà di Medicina ha tutte le carte in regola. Non è certo la Regione a dirci cosa dobbiamo fare”. Non ha dubbi il rettore dell’Ateneo estense, il forlivese Giorgio Zauli, che questa mattina ha illustrato i dettagli del progetto che potrebbe vedere la luce già nel prossimo anno accademico. “Nessuna concorrenza nei confronti dell’Alma Mater di Bologna – ha ribadito Zauli – anche perché in Romagna siamo noi la Facoltà di Medicina di riferimento. E’ chiaro che gli studenti si trasferirebbero a Forlì su base esclusivamente volontaria ma abbiamo già verificato che il gradimento all’ipotesi c’è già”. Il Comune, spettatore interessato, attende con grande attenzione l’esito dell’iter. “Se ne arrivassero due di Facoltà sarebbe il massimo – afferma il vice sindaco Daniele Mezzacapo – ma auguriamoci che almeno uno dei due progetti vada in porto. Da parte nostra c’è la massima disponibilità alla collaborazione con chiunque”.

Da sinistra: Zini, Busin, il rettore Zauli, Paganelli e Vicini, tutti docenti dell’Università di Ferrara

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *