Forlì, farmacisti pronti a vaccinare

Le farmacie sono pronte a svolgere un ruolo centrale nell’accelerazione del piano vaccinazioni anti-covid. A due giorni dal via libera delle vaccinazioni nelle farmacie da parte del ministro della salute Roberto Speranza, il mondo delle farmacie pubbliche e private del territorio ha le idee chiare rispetto i passi da compiere. «Se ogni farmacia delle 19.600 distribuite capillarmente sul territorio nazionale facesse anche solo 13 vaccini – ragiona Alberto Lattuneddu, presidente di Federfarma Forlì-Cesena – l’obiettivo delle 500.000 dosi fissate come obiettivo nazionale dal commissario Figliuolo sarebbe raggiunto solo dalla rete delle farmacie». L’ accordo quadro fatto a livello nazionale, deve ora essere recepito a livello regionale e localmente dalla Ausl Romagna e proprio in questo senso, oggi alle 17, si terrà un incontro in Regione. Bisognerà, poi, definire protocolli di intervento ben chiari per intervenire in caso di reazioni avverse così come sono richieste tutele dal punto di vista penale per i farmacisti che aderiranno alla campagna di vaccinazioni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui