Forlì, Fabbrica delle Candele: un’estate da 3.500 presenze

In una nota, il Comune di Forlì traccia un bilancio molto positivo per la stagione estiva 2022 della Fabbrica delle Candele Il programma Fabbrica Estate 2022 ha portato sul palco 30 eventi con circa 3.500 presenze totali.
La seconda stagione estiva della Fabbrica si chiude perciò con un risultato davvero lusinghiero e oltremodo soddisfacente con un aumento medio di presenze rispetto alla passata stagione estiva.

“Siamo estremamente soddisfatti – dichiara l’assessore Paola Casara – del risultato complessivo della stagione 2022 alla Fabbrica. Infatti, oltre che allo spettacolo, abbiamo avuto un occhio di riguardo per la parte educativa, inserendo a programma incontri scelti appositamente per portare un valore aggiunto alla formazione soprattutto umana, dei nostri giovani. La Fabbrica delle Candele si conferma pertanto come una realtà positiva e aggregativa per gli under 35 forlivesi, un punto di riferimento sempre più conosciuto e riconosciuto ove far convergere idee e progetti per poi svilupparli e realizzarli concretamente. Ringraziamo perciò tutto lo staff della Fabbrica, il Direttore Artistico Marco Viroli e il Dirigente Stefano Benetti per l’ottimo lavoro svolto che ha portato di nuovo a un grande risultato”.

Ripartenza dopo il Covid

Rispetto all’estate 2021 i numeri di quest’anno indicano un aumento delle presenze medie a evento di circa il 40%. Questo risultato va letto in chiave ancor più positiva dato che quest’estate, con il ritorno alla “normalità” pre covid e la riapertura generale degli eventi, specie all’aperto, le possibilità di scelta rispetto all’estate 2021 si sono moltiplicate.

In questi ultimi due anni la Fabbrica delle Candele ha saputo ripensarsi e rilanciarsi diventando il punto di riferimento per studenti, under 35 e per le Associazioni che operano nel settore. Per questo il programma Fabbrica Estate 2022 ha offerto un’ampia e ricca scelta di eventi, rivolti in particolare al mondo giovanile forlivese di cui la Fabbrica rappresenta il polo di aggregazione della creatività a 360 gradi.
A partire dall’inaugurazione con la grande orchestra Forum Livii (oltre 40 elementi sul palco diretti dal maestro Marco Sabiu), il grande palco di Fabbrica Estate ha ospitato: il teatro con FO_Emozioni e le 11 compagnie forlivesi teatrali ad esso associate, lo spettacolo “L’insostenibile dolcezza del vivere” (promosso da Lions Host con la regia di Denio Derni) i dibattiti sul web (con ospite il senatore Andrea Cangini), gli storytelling (Federico Buffa per l’Associazione Olvidados, Luca Pagliari e i giovani Unfluencer per l’Ass. Un’Altra Storia), spettacoli di danza (Spazio Danza, Ateneo Danza), spettacoli musicali (Liceo Artistico e Musicale “Canova”, Forlì Musica, CosaScuola Music Academy, Ass. Dai De Jazz) e altro ancora.

La Fabbrica delle Candele, coordinata dal Dirigente Stefano Benetti, affiancato dallo staff formato da Patrizia Pantoli, Carmela Cuticone e Sabrina Mazzanti, sotto la direzione artistica di Marco Viroli, ha poi prodotto per Fabbrica Estate due cicli dedicati alla creatività giovanile forlivese: Giovani Autori in Fabbrica e Giovani Talenti in Fabbrica. Il primo ha portato sul palco 4 autori/autrici che coi loro libri parlano ai giovani e parlano di giovani. Il secondo ciclo ha dato la possibilità a molti cantautori e band forlivesi composte da under 35 di esibirsi sul palco proponendo brani originali di propria composizione. La sera del 2 settembre poi la chiusura è stata col botto con la presentazione del docufilm scaturito dal progetto “Long Train Running” (ideato e organizzato da Ass. Demodé) di cui sono stati protagonisti tanti giovanissimi/e forlivesi che hanno portato il loro entusiasmo,  i loro strumenti e la loro musica nelle piazze di Norimberga, Monaco di Baviera e Venezia.

Molto seguite sono state anche la pagina Facebook (oltre 1.500 “mi piace”) e la pagina Instagram, attraverso le quali è possibile restare sempre aggiornati sugli eventi futuri e scorrere le immagini di quelli passati”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui