Forlì. Ex Eridania all’asta il 28 novembre

Il Comune torna sui suoi passi e il 28 novembre farà la propria offerta per acquisire all’asta il complesso dell’ex Eridania, il cui valore stabilito dalla perizia del Tribunale ammonta a 1 milione e 180mila euro. Solo qualche mese fa, invece, l’amministrazione era al lavoro per tentare l’esproprio dell’ex zuccherificio con l’obiettivo di trasformarlo in un sito di interesse pubblico. Il vantaggio, in questo caso, sarebbe stato quello di evitare di farsi soffiare da sotto il naso l’ex Eridania all’asta e in questo modo il Comune si sarebbe assicurato la struttura scongiurando il rischio di farla cadere in mano a terzi, un po’ come avvenuto per l’ex sede dei vigili urbani in corso della Repubblica. Arrivati a questo punto, però, il Comune stesso ha deciso di invertire nuovamente la rotta e approfitterà dell’asta del 28 novembre (questo nuovo tentativo di vendita del complesso sarebbe l’ottavo e il prezzo di partenza è stato fissato per oltre 800mila euro, ndr) per appropriarsi di quei 16 ettari che, come dichiarato più volte dallo stesso primo cittadino Gian Luca Zattini, dovrebbero diventare il secondo polmone verde più grande della città. «La strada dell’asta è tecnicamente e burocraticamente quella più veloce da perseguire – dice l’assessore al bilancio e ai lavori pubblici, Vittorio Cicognani -, per questo non tenteremo con l’esproprio. Ora che è stata fissata la data, e il prezzo appare vantaggioso, vogliamo riuscire nel nostro obiettivo e portare a casa il risultato, ovvero acquisire il complesso dell’ex Eridania». Va ricordato che l’ex Eridania era partita da un prezzo a base d’asta di 15 milioni 825mila euro quando nel febbraio del 2020 fu esperito il primo tentativo. Ne sono poi seguiti altri 7 con un prezzo di 5 milioni, anche questi andati a vuoto. Nessun imprenditore, infatti, si è fatto avanti in quanto le costruzioni sono vincolate e difficilmente un privato presenta una propria offerta trattandosi di un investimento infruttuoso visto che nulla può essere modificato. Ora che il prezzo d’asta è sceso, il Comune intende aggiudicarsi l’ex zuccherificio e metterlo una volta per tutte. Mancano ancora più di 20 giorni ed è difficile fare pronostici, ma questa potrebbe essere la volta buona per Zattini e per i cittadini che potrebbero finalmente usufruire di un parco di 16 ettari di verde.

Non solo, anche la Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì è pronta a fare la sua parte una volta che il Comune ha acquisito il complesso. «Una delle possibili iniziative future – ha anticipato ancora il presidente di Palazzo Monte di Pietà, Maurizio Gardini -, potrebbe riguardare il recupero dell’area ex Eridania: si tratta di un progetto ambizioso, perché l’area potrebbe diventare il secondo parco cittadino ed ospitare strutture sportive per disabili».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui