Forlì, distrugge casa con la mannaia. Famiglia terrorizzata

Forlì, distrugge casa con la mannaia. Famiglia terrorizzata

FORLI’. Si trova in carcere il 56enne di origini marocchine arrestato venerdì sera dalle Volanti dell’Ufficio prevenzione generale della Questura guidato da dirigente Stefano Sant’Andrea, dopo aver distrutto con una sorta di mannaia lunga 30 centimetri mobili, elettrodomestici e suppellettili della propria abitazione in preda ad una furia cieca che ha costretto la moglie e i tre figli, uno dei quali di soli 8 anni, a scappare in strada sotto la pioggia battente. L’uomo, palesemente ubriaco, è stato trovato dagli agenti completamente nudo intento a salire in auto. Bloccato, è stato portato in Questura dove ha continuato a dare in escandescenze bloccato, a fatica, dagli agenti, due dei quali hanno riportato ferite guaribili in 5 giorni. E’ stato necessario far accorrere anche un’ambulanza del 118 con il medico a bordo, che ha provveduto a sedare lo scalmanato. All’origine dell’esplosione di violenza, pare, dissapori con i figli maggiorenni. Il gip Giorgio di Giorgio ha convalidato l’arresto, disponendo la custodia in carcere, per i reati di maltrattamenti in famiglia, danneggiamenti, resistenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale e porto di armi o oggetti atti ad offendere.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *