Forlì, ai detenuti lavori di pubblica utilità per il Comune

FORLI’. Casa circondariale, Comune di Forlì e l’ente di formazione Techne, hanno sottoscritto un protocollo per la realizzazione di un progetto di “lavori di pubblica utilità’” rivolto alle persone detenute che svolgeranno un’attività non retribuita per conto del Comune di Forlì, a favore della collettività. Gli ambiti d’impiego saranno quelli dei servizi di tutela e cura del patrimonio culturale, con particolare riferimento ai musei e alle biblioteche, cura e manutenzione del verde pubblico o azioni di tutela del patrimonio ambientale, attività di manutenzione e di cura del decoro di beni del patrimonio pubblico comunale. Techne mette a disposizione gratuitamente un proprio tutor specializzato per controllare il percorso del detenuto e affrontare eventuali criticità. “Un progetto innovativo per il nostro territorio – sottolinea Palma Mercurio, direttrice della Casa Circondariale – che offre ai detenuti un’opportunità di recupero sociale, nell’ottica di una giustizia riparativa, che si mette al servizio della cittadinanza”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui