Intervento della Volante della Polizia

FORLI’. La Polizia di Stato ha denunciato un uomo di 80 anni, residente in città, per i reati di danneggiamento e porto di oggetti atti ad offendere, all’esito delle attività di accertamento connesse alla denuncia sporta in Questura da una donna di 55 anni, anch’essa residente a Forlì, che un mese fa circa aveva trovato la sua auto con due pneumatici bucati. La donna aveva lasciato la sua auto parcheggiata lungo la strada verso le 21 di sera, e al mattino, nell’andare a riprenderla, aveva riscontrato che entrambi i pneumatici lato guida presentavano un taglio nella spalla, che il gommista successivamente intervenuto le aveva confermato trattarsi di un atto doloso effettuato con uno strumento metallico tagliente. Dopo avere riparato il veicolo, la vittima si è presentata all’ufficio denunce per sporgere querela, rappresentando che il punto in cui aveva lasciato la sua auto era protetto da una telecamera della propria vicina di casa. Così, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale si sono presentati dalla vicina, la quale in piena collaborazione ha consegnato una copia del filmato che copriva il lasso temporale in cui poteva essere stato commesso il fatto. Visionando le immagini è stata così ricostruita l’azione criminosa, poiché si poteva chiaramente vedere che l’attore era un uomo anziano, facilmente riconoscibile grazie all’ottima qualità delle riprese. La sorpresa è stata immediata: si trattava del padre della vicina, la quale ha quindi inconsapevolmente contribuito in modo decisivo alla scoperta del vandalo nella persona del suo congiunto. In seguito, il danno è stato risarcito e la vittima ha ritirato la querela, sebbene questa sua disponibilità non sarà probabilmente utile ad evitare conseguenze all’anziano, poiché i reati che gli sono stati contestati sono perseguibili d’ufficio. I fatti sono avvenuti nel quartiere di Vecchiazzano. Pare che l’autore abbia agito in quel modo perché indispettito dalla posizione del veicolo, troppo prossima all’accesso carraio dell’abitazione.

Argomenti:

Forlì

polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *