Forlì, dal Wwf un progetto per le scuole di successo dedicato ad Alberto Conti

La settimana scorsa, con la consegna degli attestati di Partecipazione, è terminato il progetto scolastico del WWF Forlì-Cesena “Foreste, fiumi e reti ecologiche”.
Al Progetto programmato all’interno del catalogo Mause anno scolastico 2021/22 proposto dal Comune di Forlì, hanno aderito quattro classi del Liceo Classico G.B. Morgagni di Forlì e due dell’istituto ITAER_IPSIA Baracca di Galeata per un totale di circa 140 ragazzi e ha avuto come relatore Daniele Zavalloni dell’Ecoistituto di Cesena.
“Obiettivo della nostra proposta educativa – si legge in una nota – era quello di sensibilizzare i ragazzi sulla valorizzazione e il miglioramento della biodiversità esponendo lo stretto collegamento che c’è fra forestazione, le reti ecologiche e la gestione fluviale. Queste componenti infatti svolgono un ruolo fondamentale e integrato nella tutela di un territorio; solo capendo come in un ecosistema, cioè l’insieme degli organismi viventi e della materia non vivente presenti in determinato ambiente, tutte le sue componenti sono correlate strettamente l’una con l’altra, riusciremo a cambiare il nostro atteggiamento verso la natura rispettandola e facendo così un passo concreto per migliorare la situazione ambientale molto critica nella quale stiamo vivendo”.
Come citava Zavalloni durante i suoi interventi “Si parla continuamente di cambiamenti
climatici, di eventi straordinari, ma purtroppo il clima che stiamo vivendo è il nuovo clima che
è cambiato già 10/15 anni fa. Prendere atto di questa situazione significa avere voglia di
trovare delle soluzioni, che se adottate, avrann o capacità di mitigare i danni che stiamo
vivendo tra moltissimi anni, ma dobbiamo farlo! Certamente è necessario e importante
cambiare il nostro modo di stare/vivere in questo mondo, è necessario adottare stili di vita
sostenibili, e tutto ciò potrà avvenire se avremo voglia di conoscere come funziona la Natura.”
La risposta delle classi partecipanti è stata molto positiva. Un merito particolare alla Classe 1 Bu del
Liceo Classico che ci ha ospitato per un collegamento interclasse con l’istituto ITAER _ IPSIA di Galeata e che ha saputo tradurre l’input di quanto appreso durante le lezioni in esperimenti di laboratorio concreti per spiegare in maniera razionale e scientifica i fenomeni naturali di surriscaldamento globale ed emergenza climatica.
“Un ringraziamento particolare – sottolinea il Wwf di Forlì-Cesena – ai dirigenti del Liceo Classico di Forlì e de ll’istituto ITAER Ipsia di Galeat a e soprattutto alle insegnanti Laura Milanesi, Francesca Sargentoni e Fabiola Pero per aver aderito al nostro importante progetto di divulgazione e educazione ambientale. Dedichiamo questa consegna di attestati ad Alberto Conti, il nostro presidente recentemente scomparso che ha fortemente voluto questo progetto con l’augurio che ,
attraverso il suo esempio, la sua grande passione ambientale venga raccolta dalle nuove generazioni forlivesi”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui