Forlì, dal 2023 cambia il giorno per la raccolta di carta e plastica: ecco le zone interessate

 A Forlì sarà disponibile da martedì 20 dicembre l’EcoCalendario 2023 della raccolta porta a porta dei rifiuti gestita da Alea Ambiente.

Anche quest’anno lo strumento sarà in distribuzione presso vari punti sul territorio: prime fra tutte, le circa 50 edicole e rivenditorie di giornali dei 13 comuni serviti da Alea Ambiente, grazie alla collaborazione con SNAG (Sindacato Nazionale Autonomo Giornalai) siglata lo scorso anno e rinnovata anche per il 2023. Nelle edicole sarà possibile trovare unicamente gli EcoCalendari del comune in cui si trova l’edicola (nelle edicole di Forlì si troveranno i calendari delle cinture A, B, C, D e centro storico, mentre in quelle degli altri comuni sarà a disposizione sia il calendario del centro che quello della cintura). Gli EcoCalendari potranno essere ritirati anche nei 5 Punti informativi e sportelli Alea Ambiente (Forlì, Civitella-Cusercoli, Dovadola, Modigliana e Tredozio).

Qualunque sia il punto di ritiro prescelto, si consiglia agli utenti di presentarsi con una fattura di Alea Ambiente per evitare incertezze tra le varie zone di appartenenza e ricevere quindi l’EcoCalendario corretto. Per chi preferisce, dal 20 dicembre lo strumento sarà disponibile anche in formato digitale sulla App Alea Ambiente, così come all’interno dello Sportello online, la piattaforma in cui ogni utente ha a disposizione la propria area riservata con tutti i dettagli del contratto e del servizio, e sul sito www.alea-ambiente.it.

Il 2023 prevede una variazione nella raccolta differenziata porta a porta: alcune vie delle zone B e D della città di Forlì, a partire dal 1° gennaio, vedranno cambiare il giorno di raccolta per carta e plastica, che verrà comunque sempre effettuata con frequenza settimanale. Infine, nei territori comunali di Bertinoro, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Civitella, Dovadola, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico e San Benedetto in Alpe, Predappio, Rocca San Casciano e Tredozio, è stata istituita una zona di raccolta specifica per le “case sparse“, ovvero abitazioni particolarmente distanti dalle strade principali e, nella maggior parte dei casi, abitate solo in alcuni periodi dell’anno: qui, per ridurre l’impatto ambientale dell’attività di raccolta, carta e plastica potranno essere conferite con frequenza quindicinale per il ritiro a domicilio (a tal proposito, potrà essere fornito un apposito contenitore di volume doppio rispetto a quello attuale), mentre saranno sempre a disposizione ecocentri fissi e mobili.

Nulla cambia invece riguardo a modalità di conferimento e tempi di esposizione dei contenitori per la raccolta differenziata; su questo proseguirà il servizio di informazione e supporto ai cittadini da parte degli operatori Alea Ambiente apponendo eventualmente un avviso per informare l’utente in caso vi siano errori nel differenziare i rifiuti. Alea Ambiente ricorda che nei mesi scorsi è stata introdotta la distinzione tra vetro bianco (trasparente) e colorato, importante ai fini del recupero: ad oggi è possibile conferirli separatamente in tutti gli EcoCentri fissi, dotati di contenitori separati per colore.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui