Forlì, costi in crescita: bar e ristoranti fanno i conti

Aumentano i costi di utenze, servizi, prodotti e quindi anche pranzi e cene al ristorante. Tendenzialmente i pubblici esercizi nel Forlivese reggono l’urto anche se in alcuni casi qualche ritocchino al listino prezzi dei menù è stato fatto. Una situazione difficile che le associazioni di categoria denunciano da diverso tempo. «Tutti i pubblici esercizi stanno cercando di subire i rincari e non riversarli sull’utente finale – precisa il direttore di Confcommercio Forlì, Alberto Zattini –, ma non possono continuare così. Attualmente le attività stanno cercando di trovare la soluzione migliore e definire i prezzi, era inevitabile si arrivasse a questo. Oggi, perciò, ci troviamo a pagare mediamente una tazzina di caffè 1,10 euro e ristoratori che aggiustano i listini del menù».

Servizio sul Corriere in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui