FORLI’. Il giudice per le indagini preliminari Monica Galassi ha convalidato l’arresto della 27enne che era alla guida dell’auto che ha causato l’incidente nel quale domenica ha perso la vita Alina Marchetta, alla quale oggi familiari e amici daranno l’ultimo saluto a Regina Pacis. Il gip ha anche disposto la conferma degli arresti domiciliari per la ragazza, come richiesto dal sostituto procuratore Sara Posa. La ragazza, difesa dall’avvocato Marco Catalano, ha parlato ieri in aula, raccontando quanto si ricorda di quella tragica domenica mattina. Poco, a quanto pare, anche a causa dello choc. Ha detto di non aver assunto bevande alcoliche quella mattina, ma di averlo fatto la sera precedente quando era a casa di amici.

I dettagli nel Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

arresto

Forlì

ragazza

ubriaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *