Forlì, contagi a scuola: l’appello del Comune

Nelle scuole del Forlivese le infezioni tra gli alunni si sono decuplicate nell’ultima settimana, specialmente alla materna e alle elementari. Nel giro di poco tempo, infatti, si è passati da 0 a 24 classi in quarantena. «Questo aumento dei contagi ce lo aspettavamo – afferma l’assessora alle politiche educative, Paola Casara –, specialmente ora che l’incremento è legato alla stagionalità. Le scuole, però, sono un luogo ancora sicuro dove vengono osservati i rigidi protocolli. I bambini, i ragazzi e il personale hanno capito le regole e le mettono in pratica».

Delle 24 classi in quarantena 8 interessano la scuola primaria, 7 la scuola dell’infanzia, 3 gli asili nido, 3 anche per le medie e le superiori. In ambito scolastico sono stati eseguiti in totale ben 2.101 tamponi. Il maggior numero di nuovi casi (ben 46), ha riguardato la fascia tra i 6 ed i 10 anni (5,2% la percentuale di positività su 877 tamponi eseguiti); 26 nella fascia 3-5 anni (9,3% su 280 tamponi), 21 tra gli 11 e i 13 anni (4,4% su 482 tamponi); 16 nella fascia 14-18 anni (4,8% su 335) e 3 nella fascia infantile, da 0 a 3 anni (2,4% su 127 tamponi).

Adesso, visto l’andamento dei contagi, l’assessora lancia un appello ai genitori. «Attraverso il nostro osservatorio, abbiamo potuto constatare che molto spesso il contagio non avviene a scuola ma in famiglia – aggiunge Casara –. Al di là dei semplici numeri quello che mi preme sottolineare e ricordare è che i genitori, ad inizio anno scolastico, hanno firmato un patto di corresponsabilità con la scuola. Chiediamo, quindi, che ad ogni minimo dubbio o sintomo, anche un banale raffreddore, le famiglie tengano a casa i propri figli. Meglio un giorno lontano dalle aule che un periodo di isolamento che, di conseguenza, potrebbe interessare un numero ben più alto di alunni. Ci vuole prudenza in questo momento di risalita dei contagi, ma soprattutto responsabilità dato che le nostre azioni possono avere ripercussioni su un’intera comunità o in questo caso sulla classe e sulle famiglie che ruotano attorno ai bambini».

Scuola chiusa a Premilcuore

Nella giornata di ieri la dirigente scolastica ha comunicato che da domani la scuola primaria Spallicci di Premilcuore (comprende materna, elementari e medie) a causa del covid, sarà chiusa. Sarebbe stato registrato un caso di positività e in attesa di effettuare i controlli con i tamponi gli alunni resteranno a casa. È quindi prevista la didattica a distanza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui