Forlì, condominio da espropriare per completare la tangenziale

Forlì, condominio da espropriare per completare la tangenziale
Alcuni dei residenti del condominio di via Castel Latino con l’avvocato Corrado Brancati (foto Fabio Blaco)

FORLÌ. Nella lista degli espropriati ci sono anche le famiglie del condominio in via Castel Latino, che nei programmi andrà abbattuto per consentire la realizzazione del terzo lotto della Tangenziale forlivese. «Ai miei clienti è arrivata la comunicazione dell’avvio del procedimento – dice Corrado Brancati, legale che già la scorsa estate aveva preso in carico i condomini dei 10 appartamenti di via Castel Latino e presidente dell’“Unione nazionale tutela espropriati” -. Chiaramente il progetto sta muovendo i primi passi e non si conoscono bene le tempistiche e, proprio queste, potrebbero essere dilatate nel tempo. Nonostante ciò, ad oggi la realizzazione del terzo lotto sembra una ipotesi concreta: la macchina è partita». In effetti, il completamento della tangenziale cittadina ha compiuto un passo avanti dopo che Anas ha annunciato di aver avviato la procedura degli espropri per necessità di pubblica utilità. In totale si tratta di circa 70 proprietà (in larga parte di terreni) che riguardano circa 200 soggetti pubblici e privati, tra queste anche le 10 unità abitative di Vecchiazzano.

I dettagli nel Corriere Romagna oggi in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *