Forlì, Comune al contrattacco sulla cava di Magliano

Il Comune annuncia che entro luglio scatta il cronometro per dare il via alla progettazione di una cava a Vecchiazzano dove dovrebbe essere trasferito l’impianto di lavorazione inerti che ora si trova all’interno del sito di interesse comunitario “I meandri” a Magliano. Nel frattempo sono stati affidati i lavori per la realizzazione, entro l’autunno 2022, di una strada destinata al traffico pesante dell’attività estrattiva onde evitare di percorrere le arterie principali del quartiere. E’ lo stesso assessore all’Ambiente, Giuseppe Petetta, a fare il punto sulla vicenda del nuovo piano delle attività estrattive del Comune di Forlì che recentemente ha messo in allerta diverse associazioni del territorio a difesa di quei 232 ettari di area che negli anni si è naturalizzata e ripopolata di specie diverse.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui