Forlì, clandestini vivono in condizioni igieniche precarie

La Polizia di Stato ha denunciato tre stranieri di nazionalità albanese per violazioni inerenti le norme sul soggiorno. Uno di essi, 22enne, per non avere dimostrato, documenti alla mano, la sua regolare permanenza sul suolo nazionale, gli altri due, di 24 e 26 anni, in quanto clandestini. L’intervento è avvenuto qualche sera fa in un appartamento del centro, segnalato da alcuni cittadini per schiamazzi. Al loro arrivo, gli agenti delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura hanno identificato i condomini molesti verificando le irregolarità sopra indicate; l’unico che era in regola era il locatario dell’immobile, che comunque è stato denunciato per non avere esibito idonea documentazione dimostrativa, gli altri due erano il fratello ed il cugino, e non avevano alcun titolo di soggiorno. Nei confronti dei clandestini sono state avviate le procedure relative all’allontanamento dal territorio nazionale. I tre vivevano in pessime condizioni igienico sanitarie, rilevate dagli agenti che hanno anche documentato fotograficamente lo stato dei luoghi, cosparsi d’immondizia di vario genere. Inoltre, l’immobile non risulta servito dal alcun tipo di fornitura di servizi. In merito, la Polizia ha segnalato il caso alla competente autorità.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui