FORLI’. In ottemperanza a quanto disposto dal nuovo decreto del consiglio dei ministri che ha previsto ulteriori misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19, il Comune di Forlì ha adottato immediatamente le azioni conseguenti. Tra queste, con profondo rammarico da parte delle diverse realtà che l’avevano proposta e voluta prima fra tutte l’Amministrazione Comunale, figura la chiusura della Camera Ardente del professor Dino Amadori allestita nel Salone Comunale e alla quale l’accesso era consentito nel pieno rispetto di quanto previsto dal precedente Decreto presidenziale. Inoltre tutte le cerimonie civili e religiose, comprese quelle funebri, sono sospese e pertanto quanto comunicato in precedenza rispetto alle esequie è da ritenersi non più valido.

Argomenti:

camera ardente

dino amadori

Forlì

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *