Forlì, il carnevale torna in piazza Saffi

FORLI’. Il carnevale, dopo alcuni anni di assenza, si torna a festeggiarlo in Piazza Saffi. A confermarlo è proprio l’assessora al centro storico Andrea Cintorino che, dopo l’evento di Capodanno, è già al lavoro per organizzare l’appuntamento di febbraio. Sembrava che a Forlì dovesse proprio dire addio al suo carnevale in piazza. L’appuntamento più grande e rivolto a tutta la città si è svolto regolarmente per 21 edizioni fino al 2017. Poi lo stop a coriandoli e stelle filanti.

Ritorno alla grande

«Assolutamente, torneremo in piazza Saffi con tutti i carri – dice l’assessora Cintorino -. Stiamo cercando di organizzare un grande evento di raccordo che celebri la fine del carnevale di tutti i quartieri». Se nel 2018 i motivi ufficiali erano che non si voleva occupare la piazza sotto elezioni lasciandola sgombra per eventuali iniziative elettorali, oltre che non si voleva sovrapporre l’evento della città mercuriale con la Segavecchia della vicina Forlimpopoli, l’anno scorso era emerso quanto in realtà si temeva: l’indisponibilità delle associazioni che animano i carnevali dei vari quartieri a partecipare all’appuntamento unificante, tra l’altro sempre molto frequentato dai forlivesi.
Per due anni consecutivi, quindi, il centro storico ha perso uno degli eventi che ha tradizionalmente portato più persone nel cuore della città, con un indotto che ha sempre avuto una importante ricaduta per le stesse attività economiche. Il modello di Forlì sembrava quindi destinato a tornare quello del “carnevale diffuso”(sono 5 gli appuntamenti: zona aeroporto, San Martino in Strada, Cava-Romiti, Durazzanino e Vecchiazzano), ovvero itinerante per le frazioni e non in centro storico.

Rotta invertita

Questa volta, la nuova Amministrazione ha deciso invece di invertire la rotta. Ancora non si conosce bene la data ufficiale ma quel che è certo è che una quindicina di carri torneranno a sfilare per le vie del cuore cittadino.
«Manca ancora qualche dettaglio ma stiamo mettendo a punto un evento dedicato a tutte le famiglie per far si che sia una giornata di grande festa: non voglio svelare di più, sarà una sorpresa – conclude Andrea Cintorino -. Proprio in questi giorni valuteremo in che giornata fissare questo appuntamento, sicuramente sarà in una domenica dopo il martedì grasso. Questo per non interferire con quelli che sono gli eventi già in programma dei quartieri».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui